Perché molti latini neri sono più legati alla loro eredità africana (ad esempio Bahia) rispetto ai neri del Nord America?

Non posso dare una risposta definitiva perché non conosco abbastanza della situazione dei neri altrove, ma dirò qualcosa sulla loro storia qui in Brasile e, rispetto alle altre risposte, forse potremo giungere a una conclusione.

La prima cosa è che il Brasile è ENORME. La maggior parte delle persone non si rende conto di quanto sia grande e di come la sua grandezza abbia mai influenzato la formazione della nostra cultura. Abbiamo anche una parola specifica per quella grandezza: “sertão”.

“Sertão” (seX.’tãw) non ha una traduzione chiara in nessun’altra lingua. Forse il concetto simile più vicino è la visione australiana di “il cespuglio” o “l’outback”. Ma sertão è molto più di un grande posto là fuori. È più di questo.

Ci sono tre cose coinvolte nel concetto di “sertão”.

  1. È lontano dal litorale, nel profondo del “cuore” della terra.
  2. È un posto in cui puoi perderti facilmente, per non essere mai trovato (il colonnello Fawcett, per esempio).
  3. È il luogo in cui la “civiltà” è ancora giovane o non sviluppata.

In un certo senso potremmo dire che il parallelo perfetto per il “sertão” è il “Cuore delle tenebre” descritto da Joseph Conrad nel suo romanzo.

Il “sertão” è anche il luogo in cui puoi vivere libero, fuori dai confini della legge e dell’ordine. I criminali vagarono per il “sertão”, formarono bande, alla fine tornarono per attaccare città e insediamenti e poi tornarono nell’oscurità. Ciò era per lo più noto nel “sertão” del Nord-Est, dove bande armate di teppisti in pelle vestivano di gente terrorizzata, portando persino intere città in riscatto.

Perché questo è importante? Perché il sertão era un luogo in cui i costumi sociali erano rilassati e, tra le altre cose, i neri potevano praticare più liberamente i loro costumi portati dall’Africa. I loro proprietari, quando non erano sfuggiti agli schiavi che vivevano in nascondigli (“quilombos”), si occupavano solo del loro lavoro, non della loro “educazione spirituale”. Nel “sertão” c’erano solo insediamenti radi, poche chiese, i sacerdoti erano quasi mai visti, la gente viveva “come animali” (nelle parole dei prelati della chiesa) costruendo e dando alla luce bambini.

Ma, tutti i resti della cultura nera si trovano in aree remote? Lontano da esso! Ma l’attuale disponibilità del “sertão” come luogo in cui fuggire significava che c’era sempre il suo richiamo. E significava che qualunque controllo le élite brasiliane potessero avere sulla popolazione era sempre precario perché la popolazione era sottilmente dispersa.

Poi arriva il secondo aspetto, dopo il “sertão”. Maggior parte della popolazione nera.

Il Brasile condusse un censimento ufficiale solo nel 1872, ma prima c’erano conteggi informali condotti da ricerche (principalmente straniere) e formali, ma regionali condotte dalla corona portoghese. Il censimento imperiale mostrava una realtà che l’élite brasiliana già temeva nel 1822: la maggior parte della popolazione era colorata e tra i più la maggior parte erano neri. Oltre al 58% delle persone di colore nella popolazione libera, c’erano il 15% di altri che erano schiavi (c’era un conteggio separato per le persone libere).

È abbastanza difficile sottomettere la cultura di un gruppo demografico che rende più del 65% della popolazione generale in un paese molto grande e scarsamente popolato. Il Brasile contava circa 9 milioni di abitanti, di cui circa un quarto nella provincia di Minas Gerais.

Diventa ancora più difficile quando il paese manca totalmente di istruzione pubblica e vanta valori di alfabetizzazione molto bassi: solo il 23% degli uomini e il 14% delle donne nella popolazione libera erano alfabetizzati. Considerando che le persone alfabetizzate erano per lo più bianche (in realtà quasi tutte bianche), è facile concludere che i neri (liberi o schiavi) avevano poca istruzione o nessuna istruzione, il che non toccava molto la loro cultura.

Quindi, in breve: il Brasile ha una più forte eredità africana perché i neri portati qui come schiavi non erano così strettamente controllati o rigorosamente istruiti come in altri luoghi, il che ha permesso loro di mantenere la loro cultura, credenze e costumi originali.

Bene, poiché Haiti è nei Caraibi e il francese è una lingua lì, tecnicamente contiamo come latini neri.

Quindi ti darò la prospettiva haitiana.

Saint Domingue (l’odierna Haiti) fu l’isola degli schiavi di maggior successo di sempre. Abbiamo prodotto la maggior parte dello zucchero consumato dagli europei.

Tuttavia è stato duro e molti schiavi sono morti nel processo.

Alla fine della ribellione degli schiavi, una quantità significativa di ex schiavi ad Haiti era nata in Africa. Furono chiamati “Kongos”. Questi schiavi non provenivano dal Congo, ma era un soprannome usato per differenziarli dai nativi. Gli schiavi provenivano dall’Africa occidentale (la maggior parte proveniva dal moderno Benin).

Questi ex schiavi erano ancora ricchi della loro cultura. Ecco perché il voodoo è comunemente praticato ad Haiti e la cultura africana ha influenzato le danze e la musica caraibica.

Ma c’è anche un altro aspetto; La Francia ha tenuto traccia dei loro schiavi.

Mio padre durante un viaggio in Francia andò in una biblioteca nazionale e riuscì a rintracciare un antenato del 1780. Questo particolare antenato delle miniere era un uomo libero ed educato. Sono stato entusiasta di scoprirlo.

Così:

1. Schiavi recenti (post ribellione) freschi dall’Africa

2. Collezione storica francese di schiavi e colonie del passato

3. Haiti è nero al 95%

Questi 3 fattori creano orgoglio ad Haiti, ma onestamente l’orgoglio di Haiti è più nazionalista che etnico.

Se gli haitiani fossero stati cinesi o meticci o isole del Pacifico; mostrerebbero il loro orgoglio di ottenere indipende attraverso una ribellione di schiavi allo stesso modo.

Basato su tutto ciò che sono stato in grado di capire dalla gente di Capoeira : gli schiavi africani furono repressi duramente dai francesi e dagli inglesi. Queste pratiche furono lente nel farsi strada dai Caraibi al nord del Brasile. Alla fine lo hanno fatto. Ma forse a quel tempo c’era un discreto numero di schiavi in ​​fuga che mantenevano una certa consapevolezza delle loro tradizioni ancestrali.

Questa è davvero una domanda per qualcuno come Quora User.

Ricorda, i neri nella schiavitù britannica furono spogliati dai loro genitori. Ma ci sono neri nei paesi spagnoli che discendono da schiavi britannici ai quali fu promessa la libertà dalla corona spagnola se si fossero convertiti alla fede cattolica.

Ma la maggior parte dei neri sono latini discendenti dei Mori. Essere neri è l’unico in quei paesi a considerarsi latino. OK, non è vero. Ci sono Riveras e Delgados e si vedono come tali, ma sono dei traditori per noi Rivera Nuyoricans che dicono “Bro” che sono il vero Latino / as.

Ma torniamo alla domanda. La storia va così: i neri nei paesi spagnoli sono discendenti dei Mori che potrebbero aver dormito con donne nemiche, in questo caso l’Andalusia. Più tardi, sentendosi non accolti lì, andarono nella Spagna continentale, che non li trattò meglio. Queste persone hanno contribuito a quello che anche la Repubblica Dominicana non è un paese spagnolo ma un vero latino. Ha a che fare con la schiavitù.

More Interesting

Poiché l'Islam è stato rianimato negli Stati Uniti dai neri, perché non è stato ripreso nei Caraibi e in America Latina dai neri?

In che modo una persona bianca dovrebbe affrontare la "colpa bianca"?

Se un ragazzo bianco rilasciasse in modo anonimo un rap accentuato e pesantemente nero con dentro la parola "negro", sarebbe considerato razzista?

Esiste una fonte a sostegno dell'affermazione secondo cui è più probabile che una persona di colore riceva la condanna a morte di un non nero?

Il termine "vedova nera" è razzista per i neri?

Quali tattiche ritieni siano più produttive per affrontare il problema della brutalità della polizia, oltre a quelle utilizzate dal movimento Black Lives Matter?

Cosa provano i neri per The Birth of a Nation (film 2016)?

Perché la musica blues è più popolare con i bianchi che con i neri?

Perché i tumulti di Los Angeles del 1992 sono stati considerati un "tumulto nero" quando la maggior parte delle persone arrestate erano ispaniche / latine?

Qual è la polizia "pay-to-play" in America?

Quanti neri gay ci sono in America?

Dovrei dire la parola n quando una persona di colore la richiede?

Perché le città o le aree prevalentemente nere cadono in rovina e riparano mentre quelle stesse aree erano un tempo benestanti quando i bianchi vivevano lì?

Storia perduta: cosa pensano generalmente i bianchi del proprio passato? I neri sono stati costretti a lasciare la propria patria, sfratti forzati africani?

Quale parte delle questioni americane nere è colpa del razzismo / influenze esterne e quale parte è associata alla cultura nera?